home arrow attività arrow il sorriso di * Monica * unisce ragazzi ternani con ragazzi del Tamil Nadu

il sorriso di * Monica * unisce ragazzi ternani con ragazzi del Tamil Nadu PDF Stampa E-mail

Istituto Oberdan ed Associazione Monica De Carlo

 per un gemellaggio scolastico e solidale.

Le classi prime e seconde della scuola secondaria Manassei dell’Istituto Comprensivo G. Oberdan e l’Associazione “per un sorriso Monica De Carlo” hanno raggiunto un importante accordo per avviare un gemellaggio con la scuola "Little Flower" nel villaggio di Reddipalayam e con la scuola “ Holy Family “ di Alanthalai, ambedue nel Tamil Nadu , nel Sud dell’India.

 

La scuola “ Little Flower“ ,  frequentata da bambine e bambini Dalit – appartenenti cioè ad una casta inferiore – si trova in una zona rurale nel nord di quello Stato mentre la scuola di Alanthalai, costruita grazie all’impegno dell’associazione, è uno dei tanti progetti realizzati dalla nostra Associazione nei villaggi costieri a suo tempo colpiti dallo tsunami.

 

Il gemellaggio rappresenta uno strumento di cooperazione e di educazione  che favorisce l’interscambio delle conoscenze e delle esperienze con altri Paesi del Sud del Mondo in un periodo in cui l’interculturalità è ormai una realtà e una fonte di arricchimento soprattutto per i giovani.

Il gemellaggio scolastico, oltre a rappresentare un’ importante esperienza di gruppo, volta ad incentivare nei ragazzi lo sviluppo di una coscienza critica e l’assunzione di comportamenti solidali e responsabili, è anche uno strumento innovativo che permette la  conoscenza reciproca di  mondi e culture diverse dalla propria e di realizzare qualcosa di concreto sostenendo, ove possibile,  una classe in un paese in via di sviluppo.

In tal senso è opportuno sottolineare la sensibilità dimostrata dai ragazzi delle classi coinvolte e la disponibilità del Dirigente Scolastico e degli insegnanti, i quali aderendo alla iniziativa dell’Associazione,  hanno scelto per i ragazzi una modalità educativa nuova, concreta e stimolante .

Gli alunni delle classi, sia ternane che indiane, potranno inizialmente scambiarsi foto e lettere per raccontare le tradizioni tipiche del loro paese, descrivere il loro mondo, realizzare disegni o piccoli lavori ed avviare un concreto percorso di amicizia.

I ragazzi delle classi interessate potranno anche comunicare tra loro, logicamente in lingua inglese, tramite gli strumenti informatici in dotazione alle scuole o alla Associazione (e mail, facebook, web camera o più semplicemnte tramite telefono).

E’ stato inoltre concordato di avviare un vero e proprio percorso di gemellaggio solidale, superando la prima fase di amicizia, consistente in un fattivo e concreto atto di solidarietà a favore dei ragazzi indiani, una forma di sostegno e condivisione con l’altro, vero e proprio strumento simbolico di solidarietà e sostegno a distanza.

Ogni classe infatti avrà a disposizione un piccolo salvadanaio, gestito in piena autonomia  dai ragazzi, nel quale ognuno nel rispetto della privacy e delle proprie disponibilità, potrà  versare una piccola somma. 

Il salvadanaio sarà aperto periodicamente dagli stessi studenti che utilizzeranno i soldi raccolti per acquistare materiale didattico che sarà consegnato da rappresentanti dell’Associazione Monica De Carlo ai loro amici lontani..

Gli studenti della Oberdan riceveranno foto e video dell’avvenuta consegna diventando attori di un concreto progetto di solidarietà.

 
< Prec.   Pros. >